Horizon: Zero Dawn Recensione

Scritto da il 13 marzo 2017 17:23

Horizon: Zero Dawn

Le grandi pubblicità hanno spesso e volentieri nascosto delle pessime sorprese. Giochi fatti passare per il futuro dei videogame, ci hanno invece deluso in maniera terribile, magari finendo per maledire totalmente i giorni in cui si investono i pochi (nella maggior parte dei casi) soldi in giochi che poi neanche divertono. Con un po' di pregiudizi (lo ammetto!) mi sono dedicato ad Horizon: Zero Dawn, ma è bastato il primo avvio per capire che tutti i miei dubbi erano infondati. Le ambientazioni sono rese splendidamente, condite da un comparto grafico all'avanguardia e, probabilmente, il migliore in circolazione. Il combattimento, tutt'altro che legnoso e piuttosto complesso, hanno finito per garantire al titolo di Guerrilla Games una qualità indiscutibile. La storia di Aloy, che parte in sordina ma che viene sviluppata poi in maniera avvincente, è una vera chicca e finisce per appassionare, per spingere il videogiocatore a cercare di capire cosa davvero si celi dietro quel mondo tanto strano e martoriato, dove la civiltà umana è regredita a diversi migliaia di anni fa, ad un sistema di tipo tribale.

Il sistema a livelli, condito dalla presenza di ben trentasei abilità, è ben strutturato e spinge a cercare di migliorarsi sempre più, fino a dare la caccia a qualsivoglia tipo di macchina. Scontri difficili e mai banali, anche alle difficoltà più basse, con una facilità a morire da far invidia ai vari NiOh e Dark Souls. No, ok, questo è un paragone eccessivo, ma comunque rende l'idea per capire che il gioco è davvero difficile e, per buttare giù alcune macchine, arriva a richiedere anche svariati minuti. Il sistema di punti deboli, e di attacchi elementali a cui le macchine sono deboli o resistenti, è ben studiato e interessante, rendendo ogni scontro unico nel suo genere.

In definitiva Horizon: Zero Dawn è un titolo che non si può non raccomandare, con la consapevolezza che, forte del suo gameplay, della storia principale e di una grafica mozzafiato, esso abbia già raggiunto uno status simbolo non solo per la generazione PlayStation 4, ma oltre. Guerrilla Games ha lasciato intendere che ci potrebbe essere nel tempo, a seconda delle risposte di questo capitolo, un possibile sequel, forse non incentrato neanche su Aloy. Questo non possiamo saperlo, ed è ancora troppo presto, ma fatto sta che le risposte sono state più che ottime, e dunque... che questo non sia un addio, ma un semplice arrivederci?

9.2
Positive:
  • Graficamente mozzafiato
  • Sistema di combattimento accurato e complesso
  • Storia avvincente e ricca di colpi di scena
  • Sistema di abilità ben studiato
  • Aloy ottimamente caratterizzata
Negative:
  • Sceneggiatura non all'altezza
  • Sistema dell'inventario confusionario

Accedi o Registrati per inviare un commento