NieR: Automata Recensione

Scritto da il 20 marzo 2017 13:43

NieR: Automata

Inutile dire che questo è uno dei titoli non solo più attesi di questo ricco e fecondo Marzo, ma di tutto il 2017. NieR: Automata è il frutto finalmente completo dell'estro e della genialità dell'apprezzatissimo game director Yoko Taro. Tra varie incertezze passate, dovute anche a team di programmatori sicuramente non all'altezza di PlatinumGames, i suoi titoli precedenti sonos tati amati ma non hanno mai davvero decollato. Questo, finalmente, non lo si può dire per NieR. Al netto di problemi tecnici forti, presenti soprattutto a livello di grafica ma anche di mondo di gioco (come è possibile che non si possa passare attraverso ampie fenditure?!), il gioco appare comunque non solo godibile, ma anche forte e divertente, con un gameplay unico nel suo genere grazie ad un sistema di combattimento complesso e impreziosito dall'uso del Pod, ossia una specie di robottino che sorvola sempre nelle vicinanze della protagonista 2B. Gli stessi protagonisti, ma in particolare proprio 2B, sono rappresentati e marcati splendidamente, dando ad ella un aspetto praticamente perfetto. Ad essere ben rappresentati sono però anche i nemici, alcuni con un aspetto molto ricercato, altri davvero buffi, che danno spesso vita a scene esilaranti e/o cariche di significato.

Il gioco è molto longevo, con circa 40 ore necessarie a completare il gioco almeno una volta, con un finale. Sì, perché i finali sono molti e tutti davvero diversi da loro, con strade differenti che permettono di accumulare ore di novità. Coloro che hanno aspettato NieR sicuramente rimarranno felici di vedere le idee di Yoko Taro finalmente trasportate in gioco in maniera impeccabile e divertente, con un gameplay forte e maturo.

8.9
Positive:
  • Ottima caratterizzazione dei personaggi
  • Storia interessante e complessa
  • Estremamente longevo
  • Ricchi elementi rpg
  • Colonna sonora splendida
Negative:
  • Tecnicamente e graficamente arretrato
  • Vistosi cali di frame durante il gioco

Accedi o Registrati per inviare un commento