Recensione di Project Highrise: Las Vegas -

Il via ad un hotel di lusso


18 aprile 2017 - 10:07 - Scritta da: Alessandro Caluri

A settembre 2016 Project Highrise, nella sua forma base, ha fatto il suo ingresso su Steam. Un prodotto che non è stato valorizzato da una grande pubblicità, ma che ha mostrato sin da subito di essere capace di grandi cose. Il titolo, sviluppato da SomaSim e pubblicato da Kasedo Games, è riuscito a catturare grandi fan per la sua semplicità estetica e tecnica, ma al contempo una profondità di gameplay davvero interessante. L'interesse verso il titolo si è riflesso anche in una grande affluenza di progetti e nuove aggiunte sullo Steam Workshop. Nuove stanze, nuovi temi, e molte altre cose che riescono brillantemente a rendere un gestionale ancora più longevo e meno ripetitivo. Nonostante la possibilità di alzare piano dopo piano la nostra struttura, permettendole di ospitare sempre più uffici e appartamenti, SomaSim ha intuito che mancava qualcosa. Sì, ma cosa? Semplicemente una gestione del palazzo più improntata al divertimento, con la possibilità di mettere mano al portafoglio per edificare casinò e altre strutture non mirate al lavoro ed all'abitazione, ma al puro divertimento. Da questa esigenza prende piede il nuovo DLC di Highrise che, proprio rimandando allegoricamente alla città americana del Nevada, prende il nome di "Las Vegas".

Nuove difficili sfide

Se pensiamo ad una semplice aggiunta di oggetti, ci sbagliamo di grosso. Il nuovo DLC Project Highrise: Las Vegas - Il via ad un hotel di lussodi Project Highrise va a cercare di aumentare la longevità del titolo inserendo nuove sfide a quelle già esistenti, andando ad implementare tutti i nuovi elementi di cui è composto. Esattamente come le precedenti sfide, anche in questo caso si tratta di veri e propri scenari, con obiettivi precisi da dover soddisfare per poter arrivare alla vittoria. Si tratta di obiettivi non semplicissimi, ma che proprio per questo garantiscono la giusta dose di sfida e di impegno. Rimane però da dire che, esattamente come per il gioco base, il piatto forte del titolo rimane la costruzione libera del proprio grattacielo.

Ma che hotel è questo? Col cavolo che ti do 5 stelle!

"Questa stanza è minuscola, e la tv via cavo neanche funziona.. metterò 1 stella su internet a quest'hotel, così vediamo".Project Highrise: Las Vegas - Il via ad un hotel di lussoProject Highrise: Las Vegas - Il via ad un hotel di lusso Situazioni che possono accadere quotidianamente a coloro che sono soliti spostarsi di hotel in hotel, sia a causadel lavoro, sia a causa di viaggi di piacere. Ormai internet è diventato una parte essenziale della nostra vita, e proprio per questo motivo non ci si stupisce più di tanto se viene integrato (si fa per dire) anche da questo nuovo DLC di SomaSim. Arrivano così le recensioni, tramite cui gli ospiti che si intrattengono nel nostro complesso possono valutare il loro soggiorno, decidendo se premiarci o danneggiare la nostra immagine. Tantissime recensioni negative renderanno la nostra vita imprenditoriale un vero inferno, dovendo conseguentemente far fronte a visite e offerte sempre meno frequenti. In caso di molte recensioni positive, invece, vale l'esatto opposto.

Altro interessante aspetto, sempre collegato alle recensioni ed alla vita notturna dei casinò e degli hotel di lusso, è la possibilità di essere visitati da alcuni VIP di fama variabile. Più la persona è importante, più alte saranno le sue richieste e le sue aspettative. Soddisfare in pieno i desideri del VIP farà sì che la reputazione complessiva del nostro grattacielo riceva un boost importante, di vitale importanza per le nostre finanze.

La bella vita

Di Project Highrise abbiamo già avuto modo di parlarne in maniera esaustiva al momento dell'uscita, grazie alla possibilità che ci è stata data da Kasedo Games di poterlo recensire. Proprio per questo motivo non ci soffermeremo qua sulla grafica, ne sugli altri elementi costitutivi del gioco, che potrete invece leggere nella recensione del titolo base che potete trovare qua. Rimane dunque da sottolineare semplicemente una grafica piacevole, ma forse troppo minimale, e delle animazioni ancora troppo elementari. Un qualcosa su cui, sicuramente, gli sviluppatori avrebbero potuto fare molto meglio.

Commento Redattore

A distanza di vari mesi Project Highrise si evolve, andando a mettere in campo degli elementi integrativi per il gameplay. Alla gestione degli uffici e degli appartamenti, arriva adesso la possibilità di gestire la vita dei più facoltosi e della elité cittadina. Ecco, quindi, il poter edificare veri e propri casinò, con tutti i servizi affini che possono essere hotel di lusso e servizi all'avanguardia. I costi per mantenerli sono alti, ed è qua la vera difficoltà portata dal titolo, che prevede una grande capacità di gestire le entrate, prestando particolare attenzione a non finire in rosso a causa dei costi settimanali di manutenzione. Il DLC, oltre ad inserire questi nuovi elementi, aggiunge nuove sfide che possono essere avviate attraverso il menù di gioco.

Al netto di queste nuove aggiunte, e del prezzo neanche troppo alto (6.99€ sullo store di Steam), mi sento di raccomandare questo DLC soprattutto a coloro che hanno apprezzato Highrise al punto da destinarci ore di gioco. Coloro che invece hanno avuto dubbi, o comunque non hanno gradito appieno il titolo base, possono tranquillamente evitare l'acquisto. Del resto, per quanto gli elementi aggiunti sono tantissimi, il gioco rimane sostanzialmente invariato. Un bene per molti, un male per altri.

Il vostro grattacielo, adesso, potrà essere più lussuoso che mai.

  • Aggiunta di tanti nuovi elementi

  • Nuove sfide

  • Ottima gestione dei VIP e delle recensioni


  • Sostanzialmente è rimasto invariato

Segnala errore