Recensione di Snake Pass -

Non un banale Snake


18 aprile 2017 - 17:09 - Scritta da: Simone Baldacci

Questo gioco disponibile per tutte le piattaforme, è un puzzle-platform game innovativo e dinamico edito dalla Sumo Digital. Al suo interno troviamo 15 livelli suddivisi in 4 mondi a tema, il tutto a bordo del sempreverde Unreal Engine 4. È un Platform multipiattaforma (scusate il gioco di parole) lo ritroviamo infatti su tutte le console a disposizione.

Su Playstation 4 Pro il gioco gira in 4K ed è dotato di HDR, su Xbox One supporta l’Xbox Play Anywhere permettendo al giocatore di fruirlo sia su Xbox che su PC. È anche uno dei primi titoli che abbiamo recensito per Nintendo Switch e rappresenta per noi un punto di partenza per questa nuova console; è attualmente al 1° posto nella classifica giochi del Nintendo e-shop.

Iniziamo a Zig-Zagare

Il gameplay si svolge nel pacifico mondo di Haven Tor, dove il serpente Noodle e il suo amico colibrì Doodle, dovranno percorrere sentieri tutt'altro che sicuri per raccogliere 3 magiche e luminose gemme (gialla, verde e rossa) che ci permetteranno di aprireSnake Pass - Non un banale SnakeSnake Pass - Non un banale Snakeun portale conducendoci al mondo/livello successivo. Queste gemme vengono segnalate dalla luce del rispettivo colore che sale verso il cielo, ma non sempre risultano ben visibili, a volte dovremo faticare non poco ad individuarle.

Man mano che completeremo i livelli passeremo dai quelli cosiddetti Tutorial, tutti fiori ed erbetta fresca, agli ultimi dove potete scordarvi di vedere anche solo un filo d’erba ma vedrete solo fiamme e morte; il tutto contornato da meccanismi da attivare: leve, ruote, palle giganti da spostare e tanto altro. 

I percorsi che dovremo seguire saranno tutt'altro che sicuri con la presenza di meccanismi ruotanti, sottili ponti di bambù da percorrere in linea retta e torri da scalare. Sebbene il gioco sia completabile in circa 3 ore di gameplay semplicemente raccogliendo le gemme ed accedendo ai livelli successivi, tutt'altro discorso è il completamento al 100% il quale richiederà ore ed ore di gioco, dovendo raccogliere tutti gli oggetti (bolle e monete) situati volutamente nei posti peggiori e meno accessibili di ogni livello.

Dopo poco tempo ci rendiamo subito conto di quale sia il problema principale di questo titolo, la telecamera, regolabile liberamente tramite lo stick destro ma talmente restia ad accompagnare la nostra azione da metterci in grossa difficoltà, è capitato infatti di cadere in crepacci o finire nella lava con un buon contributo della telecamera.

Parlando del comparto audio, la colonna sonora è firmata dall'ex Rare David Wise, compositore veterano il cui nome è legato alle musiche della serie Donkey Kong Country, ed è una di quelle che continueremo a fischiettare nel tempo. 

La grafica non lesina mai sui colori e in HDR regala luminosissimi paesaggi da ammirare fra un rompicapo e l'altro.

Se Doodle fosse una scimmia...

I problemi da risolvere non stanno tanto nelle leve da tirare o nei meccanismi da attivare, quanto piuttosto nelle peculiarità del personaggio che controlliamo, se il nostro personaggio avesse avuto la possibilità di saltare, il gioco si sarebbe concluso nel giro di 30 minuti, ma non è cosi.

Noodle infatti dovrà procedere a zigzag per muoversi, nemmeno in linea retta, potrà alzare il capo per arrampicarsi sul bambù o sulle pareti rocciose, potrà usare la sua stretta per attorcigliarsi intorno ai pali, il tutto in precaria stabilità, il nostro amico sarà infatti costantemente sbilanciato tra un burrone e la lava, tra spuntoni, acqua e terrafermaSnake Pass - Non un banale Snake

In termini di control scheme, l'operazione combina il grilletto destro del pad, la cui pressione fa guadagnare velocità al rettile, con l'uso circolare dello stick analogico sinistro, adibito invece all'ondeggiamento della testa e di tutto il resto del corpo.

Doodle ha la capacità di sollevare il capo dal suolo con il tasto A, azione fondamentale nei pressi di certe strutture a canne di bambù intersecate, verso cui il personaggio può faticosamente protendersi, avvilupparsi con le spire utilizzando la sua stretta (grilletto sinistro del pad), il tutto al fine di risalire pareti rocciose molto alte o superare vuoti tra superfici altrimenti incolmabili. 

Ultima abilità in suo possesso è il fischio, che serve invece a richiamare Doodle, l'uccellino nostro fido amico e alleato, per alzargli la coda, cosicché il peso sbilanciato non faccia scivolare nel vuoto il povero rettile. Dobbiamo però dire che il nostro amico non sempre volerà in nostro soccorso, lasciandoci a volte al nostro triste destino (maledetto colibrì).

Commento Redattore

Un gioco diverso, un Platform con reminiscenze di un vecchio stile datogli dalla colonna sonora, ma reso nuovo e dinamico dal motore grafico e dalla nuova console sul quale è stato giocato, bellissimo nei paesaggi e negli scorci offerti, sia sul piccolo display dello switch che in modalità televisore.

Reso vivo e palpabile anche grazie ad un eccelso uso dell'HD Rumble che farà sentire e toccare con mano la stretta di Doodle intorno agli impervi ostacoli presenti nei 15 livelli del gioco.

Giusta la sua posizione in testa alla classifica dei giochi più venduti per switch.

  • Grafica ottima

  • Colonna sonora vecchio stile

  • Gameplay ostico e avvincente


  • La telecamera è nostra nemica

  • Nel complesso non longevo

8.5