Fortnite Recensione

Scritto da il 3 agosto 2017 15:11

Fortnite

Fortnite non è Paragon, non solo come tematica e genere, ma anche per quanto riguarda la competitività che caratterizza i due giochi targati Epic Games. Se Paragon è un MOBA che si fonda sulla competizione e sul PvP, Fortnite è l’esatto opposto, grazie ad una natura cooperativa che finalmente ci mette a fianco ad altri giocatori per liberare la piaga degli zombie che affligge il mondo. Un modo che è stato suddiviso al momento in quattro parti, ciascuna con una potenza dell’eroe consigliata, garantendo di fatto una escalation di difficoltà che può rendere più appagante il gioco, soprattutto quando si arriva finalmente a comprenderlo. I “mondi” di gioco sono, in ordine crescente di difficoltà, Pietralegno, Tavolaccia, Vallarguta e Montespago.

Il sistema di crafting interno al gioco risulta lungi dall’essere noioso, grazie anche all’attenzione che i ragazzi di Epic Games hanno messo per rendere il tutto meno meccanico, come ad esempio con l’escamotage del mini-gioco. Ottenere i materiali non è difficile, ma spinge il giocatore a dover esplorare l’area di gioco, magari distaccandosi in un primo momento dai suoi compagni, per poi riunirsi a loro poco dopo, prima che l’orda di zombie si abbatta sull’obiettivo da difendere. Perché sì, nella maggioranza dei casi ci si troverà di fronte ad ondate di zombie da abbattere in compagnia di tre amici (un gruppo è composto generalmente da quattro eroi). Il sistema di costruzione è altresì molto valido, sebbene in una prima fase, complice una interfaccia totalmente sballata, ci si troverà ad avere non poche difficoltà, con la conseguenza che il lavoro sporco di costruzione sarà eseguito dai propri compagni, rimanendo con le mani in mano. Perché anche questo, in effetti, è un dato un po’ contraddittorio: la possibilità che venga fatto tutto dagli eroi amici, senza il proprio apporto, è uno spettro tangibile e che spesso avviene, almeno per i livelli più bassi, generando un senso di inadeguatezza.

Nonostante una interfaccia fallata e resa inspiegabilmente complessa, Fortnite mostra comunque una grandissima potenzialità. Se Epic Games farà almeno solo la metà degli aggiornamenti di Paragon si può star certi che anche questo suo nuovo titolo potrà aspirare a sfruttare a pieno questa potenzialità che abbiamo appena tracciato.

7.5
Positive:
  • Graficamente intrigante
  • Combattimento frenetico al punto giusto
  • Sistema di crafting ben ideato
  • Grande personalizzazione delle abilità
  • Costruzione interessantissima…
Negative:
  • …Ma resa inspiegabilmente complessa
  • Interfaccia di gioco totalmente da rivedere
  • Menù altamente confusionario

Accedi o Registrati per inviare un commento