Dishonored: La morte dell'Esterno Recensione

Scritto da il 18 settembre 2017 12:57

Dishonored: La morte dell'Esterno

Dishonored: La morte dell'Esterno si pone come piccolo capitolo conclusivo di una trilogia che 5 anni fa ha portato un valido titolo stealth e dalle ambientazioni affascinanti in un mercato che ne aveva un gran bisogno.

Pur non essendovi delle vere novità in alcun campo rispetto ai capitoli precedenti questo titolo è un ottimo modo per mettere la parola fine ad una lunga storia senza risultare in alcun modo forzato ma anzi apparendo come la naturale evoluzione della trama.

Mi ha fatto veramente piacere il percorrere le vie di Karnaca per un'ultima volta in questa caccia all'Esterno e nutro la grande speranza che il prossimo capitolo di questa fortunata serie sappia rinnovarsi e portarci in una grande avventura come è stata questa trilogia.

Per completare il gioco senza essere particolarmente stealth ho impiegato circa 12 ore, ma non dubito che per coloro che volessero essere più silenziosi possibile questo tempo possa tranquillamente lievitare attorno alle 20 ore.

Se poi si volessero anche ottenere tutti i vari trofei offerti dal gioco allora sarà necessario giocare più volte la campagna con approcci molto diversi ampliando ulteriormente la fruibilità di questo titolo.

Dishonored: La morte dell'Esterno è un titolo molto valido e piacevole come capitolo conclusivo ed è disponibile su PC, PS4 e Xbox One a 29.99€.

8.5
Positive:
  • Ottimo gameplay
  • Ottima Trama
  • Buon level design
  • Nuovi poteri
Negative:
  • Gameplay quasi invariato
  • Poca personalizzazione dei poteri
  • Non molto longevo

Accedi o Registrati per inviare un commento