NBA 2K19 Recensione

Scritto da il 25 settembre 2018 14:01

NBA 2K19

NBA 2K19 non ha rivoluzionato il precedente lavoro, ma si può leggere come un passaggio di testimone che va a migliorare quelle lacune lasciate dal precedente titolo. Non vi sono miglioramenti di sorta al gameplay, se non sull'intelligenza artificiale che si dimostra molto più attenta in ogni fase di gioco. I passaggi sono intelligenti, i movimenti realistici e mai banali. Tutto questo aumenta ovviamente il gradimento che si può avere in ogni partita, che può quindi essere decisa non soltanto dal giocatore, ma anche dal modo in cui egli gioca per la squadra, offrendo palloni e finalizzando quelli in arrivo. Per quanto riguarda i contenuti del gioco, sono rimasti pressapoco immutati, tranne per "La mia squadra" che può contare al suo interno un numero di modalità aggiuntive. Tra queste nuove modalità spicca la Triple Threat" che permette di poter schierare tre giocatori e fronteggiarne un altrettanto numero, mosso da IA o da giocatori se online. Da segnalare senza ombra di dubbio è la risposta che 2K ha dato alle tante critiche che lo scorso anni l'hanno tormentata, riguardante il troppo utilizzo delle microtransazioni. Le microtransazioni sono ancora presenti, l'azienda non ha del tutto abbandonato quel tipo di carro, ma sono influenti in una maniera infinitamente minore. Se nel precedente capitolo per essere competitivi da subito nel multiplayer si necessitava dei boost che garantivano le microtransazioni, adesso la situazione è generalmente migliorata. Tutto si può ottenere in gioco, e le microtransazioni sono soprattutto orientate al miglioramento estetico del personaggio.

9.0
Positive:
  • Gameplay dinamico ed esplosivo
  • Movimenti realistici e grafica eccelsa
  • Tantissime modalità di gioco
  • IA all'altezza delle aspettative
  • La modalità multiplayer convince
Negative:
  • Gameplay tendenzialmente invariato
  • Pochissime innovazioni rispetto a NBA 2K18

Accedi o Registrati per inviare un commento