NBA 2K20 Recensione

Scritto da il 18 settembre 2019 10:18

NBA 2K20

Se con NBA 2K20 ci aspettavamo un altro enorme salto di quantità, come visto per la versione 2K18, ne usciremo delusi. Il 2K20 si avvicina moltissimo a quello dell'anno scorso, il 2K19, dove le novità si potevano contare sulle dita di una mano. 2K ha puntato infatti non tanto sull'innovare e/o stravolgere il suo prodotto, ma a marcare quelli che sono gli aspetti che finora lo hanno reso grande. Una scelta che mira ad evitare il rischio di un flop clamoroso, grazie anche e soprattutto alla momentanea dipartita del suo principale competitor: NBA Live di EA Games. Il prodotto di Electronic Arts uscirà soltanto a fine 2019, lasciando per il momento grande margine di manovra a questo 2K20 che, incontrastato, può continuare ad esibire in assoluta tranquillità i suoi punti di forza. Il gioco è a tutti gli effetti un miglioramento degli anni passati, con pochissime aggiunte ma tanti piccoli miglioramenti che attraversano le varie esperienze di gioco. L'unica grande aggiunta di peso, in termini di contenuti aggiuntivi, proviene dall'inserimento della WNBA, ossia il campionato di basket femminile. La modalità storia, complice anche l'inserimento di un cast stratosferico e di una sceneggiatura sempre al top, riesce non solo a stupire ma a coinvolgere oltre ogni misura, risultando interessante anche a coloro che, magari, bazzicano pochissimo i titoli NBA. In definitiva consiglierei questo NBA 2K20 solo ai veri amanti della NBA di 2K, questo perché i cambiamenti non sono sufficienti a spiegare il passaggio di un anno tra questa versione e quella precedente. C'è da dire però che, chi non è interessato alle innovazioni ma a un titolo solido, può assolutamente rimanere convinto di questo nuovo appuntamento annuale di 2K.

8.4
Positive:
  • Graficamente senza rivali
  • Tecnicamente valido, con animazioni ben fatte
  • Modalità storia stratosferica
  • Inserimento della WNBA
Negative:
  • Nessuna innovazione degna di nota
  • Le microtransazioni continuano a far discutere troppo