Recensione di Particular -

La felicità oltre la prigione


31 agosto 2016 - 01:28 - Scritta da: Alessandro Caluri

I giochi in cui si deve correre, raccogliere i collezionabili, schivare i nemici saltando in ordine di arrivare alla fine del livello ormai abbondano nel panorama videoludico, specialmente quello inerente alle piattaforme mobile. Quello che spesso manca in un genere di giochi similiParticular - La felicità oltre la prigione è un vero e proprio senso di progressione, che sia slegato in qualche modo al mero incremento della difficoltà. In effetti incrementare unicamente la difficoltà del gioco contribuisce sì a contribuire una sfida maggiore e più ardua (quindi appagante), ma toglie quel senso di storia che procede che qualsiasi videogiocatore ricerca in un gioco anche "semplice" come quello proposto a livello di gameplay da Particular.
Lo sviluppatore del gioco è un ragazzo italiano, Luca Burgio, che ha deciso di destreggiarsi in questa avventura grafica dalle tinte fantasy e oscure, contornate da una soundtrack molto buona e di tutto rispetto, in grado di accompagnare perfettamente lo svolgersi della nostra folle corsa verso la libertà ed una nuova vita.

Una storia all'interno della corsa

Prima ho accennato riguardo ad un senso di progressione che in giochi simili, dove si deve saltare e raccogliere il più possibile dei collezionabili, effettivamente manca togliendo quello meramente inerente alla difficoltà. Da questo punto di vista lo sviluppatore ha scelto di operare un cambio radicale, inserendo unaParticular - La felicità oltre la prigioneParticular - La felicità oltre la prigione  storia più che marginale, sebbene dai contorni sempre fumosi e, forse, volutamente enigmatici. Nei panni di una figura senza nome e senza passato, ci si trova immersi in una atmosfera lugubre ed una serie di piattaforme su cui si deve saltare per evitare di cadere di sotto e, ovviamente, morire. Una vera e propria corsa, dal momento che mantenendo il dito sul lato destro del mouse si può lanciare il personaggio in una corsa perenne, che ovviamente deve essere mantenuta solo fin quando essa può non nuocere allo stesso. Questo svegliarsi in un incubo, imprigionati nella oscurità e immersi in un mondo fatto di colori scuri e nemici ai limiti dell'irrealtà, contribuisce a far concentrare il videogiocatore nel suo obiettivo: trovare una chiave con cui poter finalmente accedere ad una vita nuova. Quasi una parabola di vita, a cui però si può tenere fede unicamente superando i vari ostacoli ed i vari nemici. Avanzare di livello in livello permette infatti alla storia di proseguire, e di far intendere a chi gioca che questo background tanto decantato effettivamente esiste, ed è tangibile. Un senso di progressione presente sia a livello di difficoltà sempre crescente, sia a livello di background.
La suddivisione di questa storia è stata effettuata in livelli, selezionabili da un menù dalle tinte spaziali, dato che si trova immerso in quello che sembra essere un cielo oscuro ricco di stelle luminose. Come si evince da questo stesso menù la progressione è accompagnata anche ad una sorta di valutazione che si compone di un numero di stelle che si possono raggiungere in ciascuno dei livelli (per un massimo di tre). Per raggiungere un sempre maggiore numero di stelle è necessario completare velocemente i vari livelli, in un tempo ben prestabilito che ci condannerà ad una stella, a due oppure a tre. Avere un gran numero di stelle è di vitale importanza per accedere ai capitoli successivi che, affinché possano essere sbloccati, necessitano di un certo totale di stelle in nostro possesso. Come dei veri e propri ricordi che attendono soltanto di affiorare alla nostra memoria.

Elementi aggiuntivi, grafica e sonoro

Aggiungere elementi di contorno non è mai semplice, specie perché rischiano di danneggiare l'esperienza di gioco, e questo discorso vale soprattutto per gli acquisti in app. Particular ha deciso di offrire ai propri giocatori la possibilità di acquistare dei veri e propri booster per aiutare coloro che sono rimasti bloccati in un livello, e rischiano una grave crisi di nervi. Di cosa si compongono questi potenziamenti acquistabili?. Si hanno a disposizione l'invisibilità, che ci garantisce di poter andare incontro al nemico senza morire, la gemma del tempo, che ci permette di aggiungere due secondi extra per permettere di raggiungere l'obiettivo (e quindi le stelle), e infine Particular - La felicità oltre la prigionel'ingranaggio dorato che permette di tenere bloccate tutte le trappole così da rendere più semplice la fuga dalla prigione.
Questi elementi, o per meglio dire booster, sono acquistabili o attraverso le monete ottenibili all'interno del gioco, oppure acquistando uno stock di monete pagando un tot di soldi reali. La mancanza di vere e proprie classifiche multiplayer, o comunque di qualsivoglia modo per competere degli altri, fa sì che Particular non possa essere catalogato come un mero pay for win. Da sottolineare la possibilità di poter acquistare i vari potenziamenti con le monete ottenute durante le nostre run, e che queste monete possono essere incrementate anche rigiocando, e ovviamente vincendo, i livelli già superati.
La grafica risulta essere molto minimal, ma anche per questo motivo davvero bella da poter vedere, specialmente perché contribuisce a rievocare quel clima di incubo in cui veniamo catapultati sin dall'inizio della nostra avventura. Il non cercare il realismo è una scelta tecnica apprezzabile, specialmente in giochi come Particular, dove la storia fa da padrona in una ambientazione decisamente particolare. In ogni caso, sempre parlando della grafica, quest'ultima appare assai molto curata nei vari suoi aspetti e nei dettagli anche, probabilmente, più irrilevanti.
Il comparto audio, seppur monotematico, appare comunque di alto livello con una musica di sottofondo piacevole che accompagna il videogiocatore sin dall'avvio del menù di gioco. Buoni anche i rumori più vari, come ad esempio quello delle monete che vengono raccolte.

Commento Redattore

Quando si parla di Particular, si parla di un indie sviluppato da una singola persona che tenta di inserire una tematica più profonda in un gioco che, sulla carta, prevede unicamente di saltare, schivare nemici e raccogliere oggetti. Una storia molto criptica, a tratti anche troppo fumosa, che risulta essere un punto di forza su cui, magari, sarebbe stato potuto marcare maggiormente. La progressione dei livelli è valida e la difficoltà è sempre crescente, fino ad arrivare ai livelli superiori che possono risultare essere anche fin molto ostici. Ottima la possibilità di poter superare i livelli senza per forza fare uso dei booster, così come buona l'idea di far sì che le stesse monete con cui acquistarli possano essere raccolte in game semplicemente terminando un livello positivamente.
Particular è stato realizzato con Unity e attualmente si trova gratuitamente nei vari store. I livelli sono ad ora 50 ma saranno presto incrementati come si avvede dalla dicitura "coming soon".

  • Graficamente semplice ma intrigante

  • Molti livelli

  • Inserimento di una storia di fondo...


  • ...Su cui viene osato ancora poco

7.3

Segnala errore